«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

martedì 23 gennaio 2018

A metà campionato

Volevo lasciare nero su bianco qualche breve considerazione.
- Mi devo ricordare di basare le mie valutazioni SOLO sulle partite che guardo direttamente: non sui giudizi altrui, sulle sintesi o sui risultati.

Questa settimana ho visto solo tre spezzoni di partita:
- Sampdoria–Fiorentina: ne ho vista circa ¼, al vantaggio della Sampdoria ho immediatamente smesso di seguirla. Della mia teoria dei giocatori più forti ho già accennato in Solita panoramica sul campionato: la maggior parte dei giocatori più o meno si equivale, la differenza la fanno solo i campioni. Ora la Fiorentina non ha veri campioni ma Chiesa è il giocatore che più si avvicina a uno di essi e, sicuramente, l'unico che può fare la differenza. Ecco però che Pioli, invece di organizzare la squadra per sfruttare Chiesa al meglio, preferisce mettere il giovane talento al servizio della squadra, ovvero a fare il terzino dove, ovviamente, difficilmente potrà fare giocate decisive. Insomma era una Fiorentina che non capivo e che non mi divertiva...

- Cagliari–Milan: guardata fino al pareggio del Milan. Dalle pallonate che tiravano i giocatori del Cagliari per liberarsi del pallone avevo la sensazione che difficilmente avrebbe tenuto e ormai, anche a causa di questi pezzi calcistici, mi diverto a fare il tifo contro alla squadra rossonera. Pensavo che Gattuso si fosse deciso (giustamente) a puntare su Cutrone ma ho visto che gli ha preferito Kalinic... bo... non capisco questa confusione: magari la prossima settimana schiererà il portoghese?

- Inter–Roma: ho visto solo il primo tempo poi mi sono annoiato. Nessuna delle due squadre mi è parsa in salute. A inizio anno le davo rispettivamente terza e quarta (col possibile inserimento della Lazio) ma ancora adesso non sono sicuro quale sia delle due la migliore. Vero che la dirigenza della Roma sembra molto più interessata a fare cassa che a rafforzare la squadra a Di Francesco. In verità a me Dzeko non piace (troppo complicato da far rendere al massimo; solo Spalletti, ma con l'aiuto dei passaggi di Salah, era riuscito a sfruttarlo bene) e quindi lo venderei di corsa, però così rimane solo con l'incognita Schick... Insomma il sorpasso Lazio appare sempre più probabile: se poi la Roma perdesse anche Nainggolan... Sono sempre più dell'idea di averci visto giusto a inizio anno: la dirigenza Roma voleva far cassa e aveva preso Di Francesco per fargli fare da capro espiatorio: l'allenatore "promettente" ma ancora non "pronto" per una "grande" squadra. Anche se, in questo caso, mal si spiega l'acquisto azzardato quanto costoso di Schick: ma a me Monchi sembra un dirigente parecchio bravo a vendere se stesso e, personalmente, non mi piace: magari ha preso un grosso abbaglio...

Stasera non ci penso neppure a guardare Genoa-Juventus [scritto ieri pomeriggio!].
Allegri fa giocare alla sua squadra un gioco solido e prudente per ottenere il massimo risultato (3 punti) col minimo sforzo. Con le squadre più deboli di solito vi riesce senza problemi ma, non essendo un tifoso juventino, le trovo mortalmente soporifere...
A proposito di Juventus voglio aggiungere una considerazione che non mi è capitato ancora di trovare da nessuna parte (ma seguendo principalmente Sky non c'è da stupirsene visto che i suoi “giornalisti” sembrano più presentatori impegnati soprattutto a pubblicizzare ed esaltare i loro prodotti televisivi e, indirettamente, le squadri maggiori: impossibile quindi ascoltare su Sky una critica di qualsiasi genere a Juventus, Milan, Inter etc...).
La mia considerazione riguarda la strategia della Juventus di sfruttare la propria egemonia finanziaria per acquistare un gran numero di giocatori italiani: alla lunga, se già non lo sta facendo, questo provocherà un sempre maggior squilibrio fra le squadre di serie A perché molti dei giocatori migliori saranno già suoi. Ovviamente questo è un problema solo se si volesse avere un campionato più equilibrato, altrimenti bene così...

Ero partito per scrivere un corto ma ormai...

Aggiungo allora la mia opinione sui giocatori “puntati” dal Napoli:
- Verdi: non lo conosco. Gli esperti di mercato insistevano molto sul fatto che uno dei vantaggi dell'operazione fosse che Sarri conoscesse già il “ragazzo”: ma non consideravano il fatto che anche Verdi conoscesse già l'allenatore del Napoli. La scelta di rimanere a Bologna secondo me è dipesa molto da questa consapevolezza anche se nessuno l'ha evidenziata.
- Politano: a me piace molto. Sarebbe sicuramente un buon rinforzo con aspirazioni da titolare.
- Deulofeu: l'anno scorso mi era sembrato un giocatore fortissimo capace di vincere delle partite da solo; un giovane con le potenzialità del campione. Credo che avrebbe dovuto essere la prima scelta di Sarri: forse l'allenatore non lo vuole perché rischierebbe di rompere gli equilibri nell'attacco? Secondo me è infatti più forte di Insigne che non mi piace troppo perché talvolta lo trovo troppo lezioso, alla ricerca di giocate difficili quanto inutili e, spesso, sbagliate.
- Quarto nome: mi pare un giovane attaccante del Liverpool? [Modificato 23/1/2018 - Probabilmente ho preso un abbaglio confondendomi con l'Inter: il senso del discorso comunque rimane valido...] Comunque non lo conosco se non di nome... Però trovo poco credibile che il Napoli (o altre squadre italiane all'infuori della Juventus) possano permettersi di andare in Inghilterra e portarsi via un giocatore di prima scelta. Secondo me se ne parla tanto per fare e, se Politano rimane al Sassuolo, il Napoli non comprerà nessuno. Sbagliando secondo me perché Milik, anche quando tornerà in campo, difficilmente sarà al massimo (i giocatori grossi e robusti hanno bisogno di tempo per entrare in condizione: vedi come ha stentato Belotti al rientro dopo il primo infortunio): possibile non ci fosse un vecchio, ma affidabile, giocatore in grado di giocare un paio di partite e qualche scampolo senza fare storie a rimanere in panchina per il resto del tempo?

Conclusione: ultimamente non seguo molto il calcio ma mi pare che le mie previsioni iniziali stiano venendo più o meno confermate. Rispetto alle mie previsioni (v. Ultima previsione e Mercato chiuso) confermo di aspettarmi il sorpasso Juventus in questa seconda parte del campionato ma la Lazio sta andando oltre le mie più rosee aspettative mentre la Roma, dopo l'ottima partenza (con Dzeko che segnava) sembra in forte affanno: insomma la Lazio dal 5° posto che avevo pronosticato minaccia di raggiungere perfino il 3°...

Nessun commento:

Posta un commento