«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

domenica 13 gennaio 2013

Lezione XLVII: anno nuovo, nuovi dubbi

Dopo una lunga pausa ho avuto una nuova lezione: in realtà le festività natalizie sono state l'occasione per farmi prendere dalla pigrizia ed evitare di fare i soliti noiosi esercizi...
In effetti quando poi prendo la chitarra in mano mi diverto ma è trovare la voglia di mettermi seduto a studiare che sta diventando sempre più difficile: speriamo bene...

Riscaldamento: niente di nuovo. Siccome il “brano” Layla (v. Lezione XLVI) era una sola battuta o poco più, l'ho spostato nel riscaldamento...
Per la cronaca sono a 65bpm nell'esercizio delle tre note per clic (v. Lezione XLVI) e a 105 nel riffSweet child of mine”.

Pattern: si è cambiato ritmo! Dal vecchio wall siamo passati al wall+: infatti si tratta di una piccola ma sostanziale modifica al vecchio ritmo (v. Lezione XLI) dove l'ultimo quarto viene scomposto in due ottavi.
La modifica è piccola ma le implicazioni sono notevoli perché adesso, per cambiare accordo, avrò la metà del tempo...
Per la precisione il nuovo ritmo è il seguente:
In verità questa versione è più corretta di quella mostrata nella Lezione XLI perché la seconda nota dura 3/16 e questo spiega perché (credo) la direzione di plettrata della nota successiva sia verso l'alto...

Aces High: una novità nella noia! Riassumo la situazione attuale per chiarezza: in pratica di questo pezzo ne suono tre diverse parti (ancora) non collegate fra loro. La parte iniziale (b. 1 a 18) è una noiosissima battuta ripetuta 16 volte con piccole modifiche all'inizio e alla fine. In questa sezione ho finalmente raggiunto la velocità obiettivo di 160bpm.
La parte intermedia (b. 35 a 66), sulla quale lavoro da più tempo, è tutta a base di PC, molto carina ma ormai diventata anche molto noiosa: il problema è che la suono a 176 invece che ai 230bpm previsti. Inizialmente aumentavo lentamente la velocità perché, prima di scoprire che i bpm finali erano diversi, volevo arrivare a suonare la prima parte alla stessa velocità.
La terza parte (b. 83 a 114) mi è stata assegnata la scorsa volta: pensavo fosse facile perché, anche se la velocità prevista è 230bpm, si tratta di note da 4/4 e 8/4. Però, per qualche motivo, il ritmo di sottofondo mi confonde e mi fa perdere il tempo: ho risolto aiutandomi a scandire il tempo col piede però sono ancora a soli 132bpm.
Visto che nella prima parte ho raggiunto i bpm previsti, il maestro mi ha assegnato una nuova sezione: la congiunzione fra prima e seconda parte, dalla battuta 19 alla 35. Riguardo questo nuovo segmento mi ha dato un unico avviso sulla diteggiatura: alla battuta 23 invece di cambiare posizione (ovvero spostare la mano lungo il manico) per eseguire la nota sul 7º tasto della 3º corda posso suonarla sul 12º della 4º...

What's Up: negli ultimi interventi mi è alternativamente capitato di scrivere che tutto era risolto e che avevo un nuovo problema...
Finalmente posso confermare che questo accompagnamento adesso mi riesce!
Ho risolto il problema del mantenere il giusto ritmo adottando diverse soluzioni: innanzi tutto ascolto il brano originale con le cuffie (gli altoparlanti del computer sono debolissimi) e abbasso leggermente il volume della chitarra per seguire il ritmo con maggiore facilità; inoltre seguo con lo sguardo anche il testo con gli accordi: in questa maniera ho iniziato a riconoscere che, nel ritornello, il primo “hey” è cantato sul secondo A, mentre l'“hey” del verso successivo è sul D...
Aiutandomi con questi trucchetti è successo il “miracolo”: ho iniziato a riconoscere il ritmo della canzone, come cioè i vari strumenti segnalano l'inizio di una nuova strofa.
Una volta "scattato" questo interruttore mentale è stato facile, nelle ultime due prove, andare al passo con la canzone dall'inizio alla fine!
Per questo il maestro mi voleva sostituire il brano con uno nuovo ma poi non c'è stato tempo di sceglierne uno adatto e si è deciso di rimandare alla prossima lezione...

Knocking On Heaven's Door: qui niente di nuovo. Nella parte di assolo sono ancora leggermente indietro nei bpm (54 invece che 64) perché ci sono dei singoli passaggi piuttosto difficili: secondo il maestro comunque lo suono accettabilmente e quindi vedrò di aumentare più rapidamente il ritmo per arrivare a 64bpm per la prossima volta.

Brano Ho finito di imparare Chevalier de la table e ho raggiunto i previsti 89bpm. È un brano facile che il maestro mi aveva dato essenzialmente per farmi impratichire con la tecnica dello staccato. Come già previsto dalla scorsa lezione adesso inizierò a studiare Hellion. Come detto Layla, che in pratica è una sola battuta (l'attacco della pubblicità della Opel...), l'ho spostata nel riscaldamento. Per la cronaca le singole note sono facili ma è molto difficile suonarle tutte rapidamente!

Nessun commento:

Posta un commento