«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

martedì 6 settembre 2011

Teoria placca


Stanotte mentre non dormivo (il mio cervello era in corto giocando mani di poker...) ho avuto un'importante intuizione dentistica: la quantità di placca è inversamente proporzionale all'insonnia.
Questa teoria si basa sul fatto che lo scorso inverno, dopo circa vent'anni dall'ultima pulizia dentale, l'igenista abbia trovato relativamente poca placca. A distanza di sei mesi ancora non ne vedo traccia.
Il fatto è che non dormendo per più di due ore consecutive, se sento la bocca impastata, allora subito mi slinguazzo i denti per rinfrescarla: in questa maniera i batteri non riescono a proliferare in pace e a formare la placca...

Punto esclamativo 7-Settembre-2011
Molti mesi fa un amico pubblicò su FB una citazione che mi rimase impressa. Non ricordo esattamente le parole ma più o meno suonava così: "Mettere i punti esclamativi alle proprie frasi è come ridere delle proprie battute".
In questa affermazione c'è sicuramente del vero (a volte si usa il punto esclamativo per sottolineare una battuta, come se si temesse che il lettore possa non coglierla...) eppure non mi convinceva del tutto...
Oggi, facendo il tè, ci ho ripensato e sono giunto alla seguente conclusione: il punto esclamativo vuole sottolineare un'emozione da parte di chi scrive: in genere questo sentimento sarà scherzoso ma, ovviamente, non è sempre questo il caso.
Potrei scrivere "Quanto mi manca!" e in questo caso non starei "ridendo" a una battuta ma piuttosto sottolineando la mia nostalgia; oppure "Siate tutti maledetti!" dove in questo caso il punto esclamativo sta a indicare della rabbia...
In altre parole il "!" è un emoticon, una faccina ante litteram!! ;-)

Sogno o son desto? 11-Settembre-2011
In questi giorni ho ripensato al sogno che mi aveva turbato (vedi Sogno romantico). Credo di aver capito la ragione del mio turbamento. Quando abbiamo un incubo ci svegliamo impauriti, se facciamo un sogno triste ci svegliamo piangendo oppure, se è stato un sogno buffo, allegri. In altre parole l'emozioni che proviamo nei sogni sono reali e non illusorie: questo significa che io ero realmente innamorato dalla misteriosa ragazza mora!
Poi, ovviamente, una volta svegli siamo consci dell'irrealtà del sogno e rapidamente scordiamo le sensazioni provate.
Eppure ogni tanto qualcosa sopravvive: il mio turbamento era dovuto a questo mio amore triste finito ancor prima di iniziare...

Chaos strikes back 16-Settembre-2011
"Il casino restituisce la botta" è la brutta traduzione del titolo di questo post. In realtà "Chaos strikes back" era il titolo del seguito del MITICO Dungeon Master: un gioco rivoluzionario all'epoca in cui uscì (gli anni '80) e, per alcuni versi, ancora non eguagliato; non ho idea di quante magiche serate ci passai con gli amici e non...
Beh, ieri ho scoperto che un'anima santa (vedi il suo sito qui dove è possibile scaricare gli eseguibili di entrambi i giochi!) ha reassemblato il codice binario dell'originale e l'ha convertito in C++ per le principali piattaforme (Windows, Linux, etc...).
Se nei prossimi giorni posterò poco potete intuirne il motivo...

Non solo Superman! 23-Settembre-2011
Anche i neutrini volano più veloci della luce!!
Secondo la notizia bomba delle ultime ore i neutrini sarebbero più veloci della luce cosa che, stando alla fisica moderna, sarebbe impossibile. Degli scienziati hanno misurato il tempo impiegato da dei neutrini per percorrere circa 732 Km ed è risultato che questi impiegano 60 miliardesimi di secondo in meno della luce.
La prima cosa che ho pensato è stata: "Ma la distanza è accurata?". Su sito della BBC ho trovato che la distanza è stata misurata con una precisione di 20 cm e su questo dato ho fatto qualche conto:
732 Km / c (velocità luce) = 0,002441689 secondi
0,002441689 secondi - 0,000000060 secondi = 0,002441629 secondi (tempo impiegato dai neutrini)
0,002441629 secondi * c = 731.9819 Km
Cioè la luce resterebbe distanziata di circa 18 metri ovvero molto più di 20 cm (e non importa se 732Km è un'approssimazione giornalistica: anche se si trattasse di, per esempio, 731,878 Km il distacco si misurerebbe comunque in m!)...
Io butto questa teoria: i neutrini non viaggiano solo nello spazio ma anche nel tempo; viaggiano cioè per 732Km nello spazio ma anche di 90 nanosecondi nel tempo...

Nessun commento:

Posta un commento