«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

sabato 10 settembre 2011

Vecchie foto

Dopo molti mesi mi sono finalmente deciso a scannerizzare delle vecchie foto di famiglia.
Non credo che i miei lettori ne saranno particolarmenti interessanti ma pazienza: a me piacciono!

Il bisnonno Raffaele (il secondo da dx.)


Sempre il bisnonno oppure l'omino della birra Moretti...


Il bisnonno Raffaele (*1)


La bisnonna Rosa (*2)


Il nonno Augusto militare (la dedica dice "Al mio caro fratello in segno d'affetto e amore fraterno, Augusto Bini 19/4/18" (*3))


Ancora il nonno


Sempre il nonno ma una ventina d'anni più tardi (*4)


La nonna Celide aka Ede (*5)


Nota (*1): Il bisnonno Raffaele, nato nel 1854, era soprannominato "Ricciolo d'oro" per via dei capelli biondi (anche se nella foto non mi sembrano molto biondi!)
Nota (*2): La bisnonna Rosa (detta la Rusina perché romagnola) era nota per essere stata processata per aver tirato la barba a un ministro del re. La foto era molto sbiadita e, nel tentativo di recuperarla, l'ho ingiallita...
Nota (*3): Fra le altre foto ho anche la gemella di questa: ovvero quella del fratello al nonno. Non so perché questa pubblicata sia rimasta a noi (sarebbe dovuta rimanere alla famiglia del fratello)...
Nota (*4): Mi assomiglia molto... come del resto possono facilmente constatare i miei lettori semplicemente osservando le mie vignette...
Nota (*5): Questa foto mi piace moltissimo: la nonna sembra una bambola e si possono chiaramente vedere gli occhini brillanti (aveva gli occhi verdi e vivaci e per questo era chiamata "Occhi di lince"). Sempra impossibile, ma se la fisso abbastanza a lungo, riesco a riconoscere lo sguardo della nonna (che io ho conosciuto circa 70 anni dopo questa foto!)...

5 commenti:

  1. Molto molto belle!
    Sarà perchè sono appassionato di foto-antiquariato, ma le foto di "epoche" passate mi colpiscono sempre.

    RispondiElimina
  2. È buffo come io non intuisca mai ciò che sarà apprezzato dai lettori: spesso scopro con stupore che post che io considero noiosi sono invece piaciuti.
    A questo punto preferisco non sapere cosa ne pensino i lettori dei post che IO considero interessanti...

    @Rocco Ma quanti interessi hai Rocco! Pure le foto vecchie?!!

    RispondiElimina
  3. La seconda foto è del nonno Augusto.
    La foto dove hai scritto vent'anni dopo è invece di tre o quattro prima(si vede anche dalla faccia molto da bambino)quando era a Parigi nel 1913 ad imparare il mestiere di sarto,mentre la precedente si riferisce alla guerra ed è del 1916 o 1917.Il nonno era un soldato semplice e le sue uniformi, a volte più eleganti di quelle degli ufficiali se le faceva lui stesso.

    RispondiElimina
  4. Grazie per le precisazioni "Anonimo"...

    Riguardo la seconda foto avevo infatti dei dubbi che fosse Raffaele (vedi commenti sull'omino della birra Moretti) però, il cappello e i baffi mi hanno tratto in inganno.

    E della seconda foto in uniforme, quella che ho indicato come "ancora il nonno" è veramente lui o un fratello (Amedeo/Adelmo)? Soprattutto le sopracciglia mi sembrano diverse...

    RispondiElimina