«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

mercoledì 6 aprile 2016

You porn, I play

Da qualche settimana ho scoperto il sito YouPorn.com: cioè lo conoscevo già di fama, visto che è il sito porno per antonomasia, ma proprio per questo, visto che è così famoso e apprezzato, ero piuttosto sospettoso. Infatti ciò che piace a tutti spesso non mi soddisfa (*1).
In realtà è un buon sito di cui io, nel mio piccolo (*1), ho particolarmente apprezzato il sistema di marcatori associati a ogni filmato.
Sono così riuscito a dare un nome ai volti (diciamo così (*1)...) delle varie attrici. Ho così scoperto (*1) il nome di un'attrice che mi piace molto: Flame. A giudicare dai filmati dovette godere (*1) il suo momento di massimo splendore a metà degli anni '90. Ma non ne voglio sapere di più: mi dispiacerebbe troppo scoprire che è morta o, peggio, sposata a un altro...
In realtà assomiglia molto all'Amalia (v. Amalia V. 1.0 e successivi) della mia fantasia: Flame ha i capelli rossi, la pelle candida e tutte le rotondità giuste. In verità non riesco a trovare nessun singolo particolare di lei (e di certo Flame non nasconde niente (*1)) che non mi piaccia: forse la fronte un po' sfuggente e il naso piccolo e all'insù... ma non ne sono troppo sicuro...

Comunque ieri mi sono imbattuto in un video dove recitava nel ruolo di un'infermiera che si prende, diciamo (*1), premurosamente cura dei propri pazienti. Poi, proprio a causa di questo filmato, invece di guardare l'epico scontro fra Bologna e Verona, ho preferito prendere in mano il mio strumento e giocarci un po' (*1)...

La musica del video infatti, per quanto ossessiva e ripetitiva (in realtà molto adatta alle immagini), mi è piaciuta molto e ho così deciso di provare a rifarla con la mia chitarra.
Per evitare distrazioni ho estratto dal video una ventina di secondi dove la musica era più chiara: in realtà, se si sforza l'udito, sembra di udire una sorta di umido biascichio ma in verità Flame non sta mangiando niente, almeno non letteralmente (*1)...

Ho così messo l'audio in ciclo continuo e ho iniziato a cercare sul manico della chitarra le note giuste. Non è stato facilissimo perché erano note molto alte (ho notato che, almeno io, distinguo più facilmente le frequenze intermedie) ma, dopo varie prove, ho identificato la prima nota sul ventesimo (!) tasto della seconda corda.
Una volta scoperta la prima nota trovare le altre è stato molto più facile: sfortunatamente non mi sono cronometrato e mi è difficile valutare il tempo impiegato perché mi divertivo: direi 3 minuti per trovare la prima nota e altrettanto per le successive, ma non mi stupirei se complessivamente ci avessi in realtà impiegato tre volte tanto.

Una volta trovate tutte le note sulla seconda corda ho deciso di abbassare la frequenza della musica di 5 semitoni (ovvero di 5 tasti sulla chitarra) per essere più sicuro di aver trovato le note giuste.

Poi mi sono divertito a cambiare la diteggiatura in maniera da avere tutte le note su tre corde così da poter tenere, più o meno, la mano sinistra fissa.
Infine ho provato a suonare la stesse sequenza di note in altre parti del manico: anche la musica del brano infatti cambia di ottava più volte...

Di seguito il BRANO ORIGINALE (QUI abbassato di 5 semitoni) e QUI la mia riproduzione del brano originale e QUI di quello abbassato di 5 toni (nella seconda metà ovviamente cambio ottava!)...

La diteggiatura (tutta sulla 2° corda e dopo aver abbassato il brano di 5 semitoni) è: 20, 19, 17, 15, 17, 15, 13 e 12 (ovvero RE, DO#, SI, LA, SI, LA, SOL, FA#... sarà una tonalità di RE maggiore o di SI minore?)
La diteggiatura su tre corde invece è: 1° corda 10, 9; 2° corda 12, 10, 12, 10; 3° corda 12, 11.

Conclusione: come dice Flame “è bello unire l'utile al dilettevole” (*1)...

Nota (*1): scrivendo di un sito porno sarebbe semplice fare della facile ironia ma io... probabilmente la farò!

Nessun commento:

Posta un commento